Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  D'Amore  »  Notte d'amore 02/02/2006
 

Leggiadra, evanescente,

 

ricoperta da seriche trasparenze,

 

ti sei avvicinata

 

e al mio sbalordimento hai portato

 

l'indice dritto sulla punta del naso,

 

a che la mia voce sorpresa

 

non turbasse quell'attimo d'incanto,

 

quel sogno realizzato nella mente

 

con tanta forza da apparire realtà,

 

soffusa dal mistero di una oscura camera da letto,

 

neppure velata dalla luce della luna.

 

Un istante, è stato solo un istante e

 

il battito del cuore mi ha ricordato mille notti d'amore,

 

mille ansie di chi insieme vuol gioire magici incontri

 

fra le pieghe di bianche lenzuola di antichi ricami orlate.

 

Nell'allungar la mano tremante verso quella diafana immagine

 

il lampo del ricordo ha sconvolto la mente

 

e la certezza dell'irrealtà della visione ha bloccato ogni senso.

 

Sei sparita all'improvviso, così com'eri venuta,

 

e la mia mano si è chiusa rabbiosa a stringere il nulla.

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010034549 »