Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  D'Amore  »  Per chi non c'è più 24/02/2006
 

Passeggiate lungo il fiume,

 

vicino ai canneti gracidanti,

 

alle ninfee bianche assediate

 

da ingorde libellule,

 

un passo dopo l'altro

 

a parlar di noi,

 

una sosta al vecchio salice

 

a stringere i nostri corpi

 

in improvvisi abbracci.

 

Ricordi di un tempo passato,

 

di giornate che mai avevano fine,

 

di sogni ad occhi aperti,

 

in una stagione senza tempo

 

che solo l'improvviso gelo

 

di una mano ossuta poté troncare.

 

Ogni anno fioriscono le ninfee,

 

svolazzano le libellule,

 

ma il vecchio salice

 

piange un ramo

 

troppo presto spezzato.

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010031836 »