Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  D'Amore  »  Odissea 27/04/2006
 

Lenzuola di bianco cotone,

 

che cullano il mio riposo

 

di uomo che la burrasca

 

ha disperso in mari lontani.

 

Come onde mi sospingono

 

a riva le tue mani,

 

a quell'approdo che invano

 

ho cercato nei giorni in cui

 

pił forte soffiava il vento

 

delle memorie antiche.

 

E ora una brezza,

 

sussurrata con le tue parole,

 

ha sospinto le bianche vele

 

verso le chete acque

 

del presente ritrovato.

 

Scende la notte,

 

non pił buia,

 

non pił angosciosa:

 

hai calato finalmente

 

il sipario sul mio passato.

 

 

                       

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010022589 »