Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici 

  Poesie  »  Nuovi percorsi espressivi  »  Grida dal buio 02/03/2007
 

Grida dal buio

(dedicata alle piccole vittime della scuola di Beslan)

 

 

 

 

In una notte buia

sogno di madre lacerata dal dolore.

 

Grida garrule, risi di bimbi in un giorno di festa.

 

Prorompe un urlo

e dall’ombra emergono piccole mani.

“Ero là”

 Mormora un bimbo ignudo.

 

“Ero là per imparare la vita

  e ho conosciuto la morte.

  Quanto ho gridato,

  quanto ho invocato il tuo nome,

  prima che mani crudeli

  spezzassero il mio esile fiore appena sbocciato.”

 

“ Non ti invidio, mamma.

   Nel tuo mondo di odio non c’è posto per me.

   Ricordi quando sussurravo il mio affetto?”

 

Occhi di madre, chiusi dal sonno, spalancati al ricordo.

 

“Non te ne voglio, mamma,

 ma una sola cosa ti dico, ti grido:

 perché farmi nascere

 se sapevi  che il mondo è così?”

 

Un urlo nella notte, un risveglio affannato,

il sogno finisce  nell’amarezza del giorno che viene.

 
©2006 ArteInsieme, « 09325027 »