Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Un paese tra i monti  »  Le cascate Nardis 01/05/2022
 
Le cascate Nardis

di Renzo Montagnoli



Scende dal cielo

un rombo possente

che sembra venire

dalla profondità dell’infinito.


Millenni di incessante

cadere di quest’acqua ancora pura

uno spettacolo

che sgomenta e stupisce.


Sgomenta perché la natura

ha una forza che noi non

possediamo e che mai avremo

stupisce perché incanta.


In questa valle dove il tempo

sembra essersi fermato

in cui si respira la brezza

dell’universo e di altri mondi


queste due colonne d’acqua

stanno a testimoniare

come effimera sia la nostra

piccola esistenza e come invece


la natura, che ci illudiamo

di sovrastare, indifferente

ai nostri miseri sforzi,

non abbia un tempo per vivere


e un tempo per morire.

Lei è là, c’è sempre stata

e sempre sarà, mai distrutta dall’uomo,

sempre e solo trasformata.


Da Un paese tra i monti

 
©2006 ArteInsieme, « 011945554 »