Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Generica  »  Scesero al fiume 02/12/2016
 

Scesero al fiume

di Renzo Montagnoli



I primi giorni di un’estate

già calda e afosa

tanto che nell’acqua

si cerca il refrigerio.

Ricordo ancora

che erano spariti due fratellini

di sette e otto anni

e non tornavano più a casa.

Si paventò la follia di un bruto

ma una vicina ricordò

che risalivan l’argine.

Fu subito un accorrere

a scrutar la riva

barche in acqua

fra candide ninfee.

Infine li trovarono:

erano là

in una piccola golena

gonfi d’acqua

gli occhi sbarrati

a guardare due bianche garzette

che volavano in su nel cielo.

Scesero al fiume, quindi,

e ignari questo li ghermì.

Giovani vite

che troppo presto furono troncate”.

Così scrissero sulla lapide

e non cessò mai il dolore di una madre

a cui, da tempo vedova,

rimasero solo gli occhi per piangere.



Da Il mio paese

 
©2006 ArteInsieme, « 011504903 »