Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Generica  »  L'aria di primavera 06/03/2017
 

L’aria di primavera

di Renzo Montagnoli



Mentre l’oriente s’accende di luce

dapprima lieve, poi più deciso

risuona il canto di un cuculo.


Un esile croco solleva il suo capino

a carpire i primi raggi di sole

e nella roggia, fra l’acqua che gorgoglia,

canta una rana il suo inno alla vita.


L’aria ancora ferma or si muove

spira una dolce brezza

che appena smuove le foglie della siepe.


Un profumo di vita s’espande nel mondo

risveglia menti assonnate

fa rivivere ricordi di gioventù

a chi da tempo non l’ha più.


Mi lascio cullare come un bimbo

apro le braccia, chiudo gli occhi

e felice mi affido all’aria di primavera.



Da Sensazioni ed emozioni

 
©2006 ArteInsieme, « 010026706 »