Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Generica  »  Una strana primavera 12/05/2017
 

Una strana primavera

di Renzo Montagnoli



Non voglio sembrare

come quei vecchietti

che ai giardini

seduti su stinte panchine

si raccontano dei tempi andati

di quando le stagioni

erano tali

con inverni freddi e nevosi

primavere tiepide e ridenti

estati calde e assolate

e autunni umidi e piovosi

ma qualcosa deve essere cambiato

con una primavera così strana

fra uno scroscio di pioggia

e una calda vampa di sole.

I meteorologi fanno

le ipotesi più strane

ma non sanno dare

una concreta spiegazione.

E intanto i poveri vecchietti,

me compreso,

si sforzano di scaldare le ossa inumidite

ai primi raggi di un prepotente sole.

Stanno, stiamo,

come lucertole intorpidite

alla ricerca di un po’ di calore

e non sapendo di che parlare

fra tante notizie di reiterati scandali

ci affidiamo a memorie

in cui tutto pareva in regola

i treni che arrivavano in orario

le certezze di una vita

a cui non si sottraevano

nemmeno le stagioni.


Da Lungo il cammino


 
©2006 ArteInsieme, « 010026677 »