Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Generica  »  Pastorale padana 01/12/2017
 

Pastorale padana

di Renzo Montagnoli



Placido e silente

fra file di ombrosi pioppi

scorre senza tregua il grande fiume

disseta terre ricche di colture e di armenti

il suo respiro profondo riporta a tempi antichi

quando l’uomo ancora lo temeva

e come un dio provvidenziale lo venerava.

Erano epoche quelle di vita grama

in cui nulla si aveva se non la gioia

di scoprire ogni giorno un’alba diversa

e di illanguidirsi la sera al calar del sole.

Pareva allora che Pan soffiasse nel suo flauto

una musica lieve e al tempo stesso

intrisa di una atavica malinconia

per quell’eterno destino che tutti

ci accomuna da un’alba a un tramonto.

Mai ci si vorrebbe pensare

ma quando s’imbiancano i capelli

ci si accorge che quell’ora

sta per arrivare

e che la vita mai è infinita.

Al passeggio lungo il grande fiume

in silenzio ognun gli chiede

quando arriverà alla propria foce

a quel mare oscuro senza più

un porto a cui tornare.

Il fiume mormora

la risposta non si capisce

e così si spera che il giorno sia

ancora ben lungi da finire.

Allora ci si immerge in questa terra

s’ascolta l’adagio maestoso

dell’acqua che gorgoglia

fra le ombrose sponde

e il lontano belato d’un gregge al pascolo

così il cuore si rallegra d’esser ancor lì a pompare

e che un altro giorno se n’è andato

Domani,

domani si vedrà,

resta solo una certezza

che ogni giorno l’incanto si ripeta

fino a quando non si sa

e poco importa se quel che resta

è come un sogno

una vita che ogni momento

merita appieno d’essere vissuta.



Da Lungo il cammino




 
©2006 ArteInsieme, « 010026679 »