Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti  Poesie di Natale 

  Poesie  »  Generica  »  A un amico che se ne va 10/05/2023
 

A un amico che se ne va

di Renzo Montagnoli

 

 

Prima che il fuoco venga

acceso sotto la pira

e che il nostro buon amico

così liberi l´anima dal corpo

 

un ultimo saluto ci è doveroso

perché fra tanti che noi siamo

fu l´unico amico sincero,

l´uomo che senza bere vino

 

diceva quel che veramente

pensava, fra un cenno al cielo

se di giorno, alle stelle se di sera,

credeva tanto in quel che affermava

 

e quando avvertì il fiato grosso

le gambe che rapide cedevano

ci volle intorno per un ultimo saluto

il commiato di un uomo buono

 

quale era sempre stato, anche

nel momento del trapasso con la luce

che lenta si spegneva e lo sguardo

che poco a poco si perdeva.

 

Or ti salutiamo, bruci il tuo corpo,

voli il tuo spirito, raggiunga

i bianchi cirri che ornano il cielo

 

vai, vai leggero, fermo nel ricordo

di chi ora ti accompagna con una preghiera,

l´augurio per una vita che sia veramente infinita.

 

 

Da Canti celtici

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 013556446 »