Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  Tre semplici sconosciuti di Andrea Franco 12/02/2006
 

Tre semplici sconosciuti   di Andrea Franco – Edizioni traccediverse

 

Si tratta di sei racconti, opera prima dell'autore, caratterizzati, tutti,dalla ricerca dei protagonisti di risposte valide ai tanti perché che ognuno si pone di fronte ad avvenimenti che segnano indelebilmente la vita.

E' quindi una ricerca interiore, un'indagine svolta addentrandosi nei lati più nascosti dell'animo.

“Colori” è un vero e proprio itinerario che si svolge nell'inconscio, “Il vecchio che parla” è un'analisi della memoria, “La prima volta”, particolarmente struggente, è l'emozione intensa del sentimento provato per la morte della persona amata, “Moriresti per me?”  è un viaggio allucinante dentro chi sa di essere affetto da un male incurabile, “La forma del pensiero”  è una storia altamente drammatica, dove l'antitesi fra realtà e immaginazione trova un suo necessario punto di coesione e una logica stringente, “Tre semplici sconosciuti”, il racconto che ha dato il titolo al volume, è una riflessione attenta sui rapporti interpersonali.

La vena malinconica è sempre presente, anche se è misurata, dosata in modo tale da non far indulgere con facilità alla commozione, perché lo scopo dell'autore è quello di far meditare il lettore su circostanze, eventi reali, e sulle loro implicazioni sull'animo umano.

Scritto con sobrietà, senza forzature, è una piacevole lettura che alla fine fa assumere la consapevolezza di quanto ancora ci sia da scoprire guardando dentro noi stessi.

 

 

 

L'autore

 

Andrea Franco è nato a Ostia il 13 gennaio 1977; si occupa, in ambito universitario, di filologia e linguistica; grande appassionato di musica, suona il pianoforte , esibendosi con buoni risultati in balere e componendo brani per voce e strumento solista (fisarmonica e sax).

In internet ha pubblicato diversi racconti che si possono trovare su Progetto Babele e su La Tela Nera.

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010016486 »