Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  La gabbia dorata La storia di Faye, di Camilla Läckberg, edito da Marsilio 11/10/2020
 
La gabbia dorata

La storia di Faye / 1

di Camilla Läckberg

Marsilio Editore

Narrativa

Pagg. 410

ISBN  9788829700165

Prezzo Euro 19,90



Un romanzo proprio brutto



Il mio incontro con questa narratrice svedese è avvenuto nel 2010, con La principessa di ghiaccio, romanzo edito da Marsilio e che ha segnato il suo esordio in terra italiana. Ricordo che all’epoca apprezzai sia la trama che lo stile, tanto che scrissi una recensione positiva. In seguito sono uscite nel nostro paese altre opere della Läckberg che, però, non ho letto, preferendo per i gialli e i noir i lavori di Georges Simenon. Quest’anno, nel periodo di forzata clausura a causa del Covid 19, ho pensato di trascorrere il tempo leggendo molto e così casualmente mi sono caduti gli occhi su La gabbia dorata, memore della positiva trascorsa esperienza. Però, non potevo capitare peggio, tanto che, incapace di arrivare alla fine e quindi troncata la lettura dopo un centinaio di pagine, mi sono chiesto se l’autore fosse la stessa la Carlotta Camilla Läckberg della Principessa di ghiaccio, perché i due romanzi sembrano scritti da persone diverse. In particolare in La gabbia dorata, a parte la modestia della trama, ci sono caratterizzazioni che definire mal realizzate è un eufemismo, ma anche l’analisi logica dei periodi denota quasi uno stato confusionale della narratrice, che non manca anche di spunti di carattere sessuale piuttosto volgari. Basta, mi sono detto, e il libro è finito nel pattume. Mi è dispiaciuto, ma più per i soldi spesi male, che per la pessima prova della Läckberg.



Jean Edith Camilla Läckberg Eriksson è cresciuta a Fjällbacka, un paese sulla costa ovest della Svezia dove ambienta preferibilmente le sue storie e dove visse anche Ingrid Bergman.
Prima di diventare una delle più celebri e vendute autrici di polizieschi della Svezia, ha lavorato per diversi anni nel marketing.
Oggi, madre di due figli, vive a Stoccolma dove continua a scrivere la sua fortunata serie tradotta in moltissimi paesi, che ha venduto finora nel mondo più di sei milioni di copie.
Dal primo episodio della serie (La principessa di ghiaccio, scritto nel 2002 ed edito in Italia da Marsilio nel 2010), vincitore in Francia del Grand Prix de Littérature Policière, viene realizzato un film, il primo di una serie di successo in Svezia.
Tra gli altri titoli: Predikanten Il predicatore (2004, edito in Italia da Marsilio nel 2010), Stenhuggaren Lo scalpellino (2005, edito da Marsilio nel 2011), Olycksfågeln L'uccello del malaugurio (2006, Marsilio 2012), Tyskungen Il bambino segreto (2007, Marsilio 2013), Sjöjungfrun The Mermaid (2008), Fyrvaktaren - Il guardiano del faro (2009, Marsilio 2014), 
Il segreto degli angeli (Marsilio, 2015), Tempesta di neve e profumo di mandorle (Marsilio, 2015), Il domatore di leoni (Marsilio, 2016) e Ali d'argento (Marsilio, 2020).


Renzo Montagnoli


 
©2006 ArteInsieme, « 010540525 »