Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  Novelle e leggende della Capitanata, a cura di Giovanni Saitto 09/06/2006
 

Novelle e leggende della Capitanata, a cura di Giovanni Saitto, con illustrazioni di Primiana Nista – Edizioni Del Poggio

 

Ritengo indispensabile una piccola premessa, soprattutto per chi non conoscesse dove si trova la Capitanata: è una regione storica della Puglia, corrispondente, all'incirca, all'antica Daunia e all'odierna provincia di Foggia.

Detto questo, passo all'esame del testo.

Ci sono libri specializzati per viaggiatori, dove si consigliano itinerari, si evidenziano particolarità paesaggistiche e artistiche dei luoghi, si indicano alberghi e ristoranti; e poi ci sono libri che parlano di etnie locali, di modi di vita, di tradizioni delle genti di certi posti.

L'antologia oggetto della presente non rientra esattamente in nessuna delle due succitate tipologie, pur presentandone alcuni caratteri.

Infatti, inizia con un'esauriente relazione sul Gargano, intitolata appunto dall'autore Giuseppe D'Addetta “La montagna del sole – Itinerari garganici”; in questo tende ad assomigliare a un libro di viaggi, però con una distinzione del tutto particolare: le pagine parlano sì di mete, di percorsi, ma non a uso di un veloce visitatore, ma come compendio, con note emozionali, delle bellezze paesaggistiche e architettoniche del promontorio del Gargano. Si scende in particolari che a prima vista sembrano di poco conto, ma che nell'insieme vengono a formare un quadro di rara efficacia di questa splendida zona. E' giusto che si sappia che lo scrivente di questa recensione conosce piuttosto bene la questa parte della provincia foggiana, meta di alcuni suoi viaggi; ebbene, l'impressione che ne ho ritratto leggendo queste pagine è di aver riscoperto qualche cosa che credevo di conoscere.

La relazione finisce poi con il diventare quasi l'elemento propedeutico essenziale per la seconda parte del volume, quella dedicata alle novelle e leggende della Capitanata, raccolte amorevolmente da Giovanni Saitto.

Si tratta di narrazioni, spesso orali, tramandate da generazione in generazione, e che assurgono alla dignità di storia delle genti di quei posti.

Alcune sono semplici, quasi ingenue, perlomeno ai nostri occhi smaliziati, ma hanno tutto il sapore delle cose antiche, di quei racconti che ascoltavamo dalla bocca della nonna. E per ognuna c'è un'illustrazione perfettamente in sintonia con l'argomento, realizzata con mano sicura da Primiana Nista.

E' un volume abbastanza corposo (233 pagine), ma si legge bene, immergendosi con gradualità nella suggestiva atmosfera di un luogo spesso visto solo con gli occhi del turista frettoloso.

Da rilevare che queste memorie, affinché non vadano disperse, sono state anche oggetto di stampa di un volumetto, con lo stesso titolo, ma più ridotto di pagine e senza la parte introduttiva di cui ho accennato; destinatarie di questo lavoro sono le scuole, principalmente quelle locali.

Se interessa, può essere ordinato direttamente alla Casa Editrice “Edizioni Del Poggio”, tramite il suo sito internet www.edizionidelpoggio.it.

 

 

 

 

L'autore coordinatore

 

Giovanni Saitto è nato il 31 agosto 1960 a Poggio Imperiale, dove anche vive. Di professione consulente editoriale si interessa di storia, soprattutto locale, e ha pubblicato “Poggio Imperiale. Cento anni della sua storia: dalle origini all'unità d'Italia”, “Fatti e briganti della nostra terra”, “I giorni del plebiscito a Poggio Imperiale”, “Poggio Imperiale. Storia, usi e costumi di un paese della Capitanata”; per le Edizioni del Poggio ha curato anche “Memorie di un soldato” , “Su l'altare di Sciara Sciat”, “Poggio Imperiale nel 900” e “Dal Sannio alla Capitanata”.

 

 

L'illustratrice

 

Primiana Nista è nata a Lesina il 14 maggio 1963. Stimata artista, appassionata di storia locale e di storia dell'arte, ha tenuto con successo diverse personali e alcune sue opere sono esposte a Roma, Ancona, Torino e Milano.

         

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010022543 »