Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  La luna e lo zingaro di Federico Marsili 19/08/2006
 

La luna e lo zingaro

di Federico Marsili

TA.TI. Edizioni

Raccolta di poesie

Pagg. 63

Prezzo: € 8,00

Per l'acquisto contattare l'editore: tatiedizioni@yahoo.it

 

 

Il volume raccoglie una serie di poesie sorte in occasione di uno dei numerosi viaggi effettuati dall'autore, oppure frutto di conoscenze femminili, anche del tutto occasionali.

L'ars poetica di Marsili ha i doni, rari, dell'immediatezza e della spontaneità:

l'autore apre il suo animo, trasferisce senza indugio le sue emozioni e i suoi sentimenti sulla carta e il lettore li recepisce con naturalezza, tanto è evidente la semplicità dell'esposizione, anche di concetti non certo facili, come nel caso di Poesia 2 (31 maggio 1998, ore 9,32) che per maggior chiarezza riporto integralmente.

 

“Poesia è

creare dal nulla

dar vita a un pensiero

una visione, un'allucinazione

una speranza, un'illusione

è magia, sogno, realtà,

saggezza e pazzia

è l'alba e tramonto

disperazione e gioia

crudeltà e dolcezza

è Libertà.”

 

Ecco, penso che questa descrizione sia una delle migliori che ho letto sulla poesia, perché esprime, senza ricorrere ad alchimie, la bellezza dell'estro creativo che si estrinseca in una totale libertà di proporre il proprio animo al lettore.

Marsili ci propone una poesia semplice, quasi naif, al di fuori di correnti letterarie che ne snaturerebbero la naturale bellezza dell'istinto creativo.

Questa repulsione ad inquadramenti schematici viene ripresa anche nella lirica che dà il titolo alla raccolta (La luna e lo zingaro), dove lo spirito ribelle del nomade si fonde armoniosamente con l'incanto della natura.

Dunque, poesie facili da leggere, ma non filastrocche, versi che non scontano termini improponibili, o concetti astrusamente esposti, ma che sono frutto di una completa libertà di espressione che si traduce nel piacere di leggerli.

 

 

 

L'autore

 

Federico Marsili è nato a Tradate (VA) nel 1965, ma risiede a Limido Com'asco (CO), dove si occupa di editoria in qualità di titolare della TA.TI. Edizioni; ha ottenuto diversi riconoscimenti in concorsi letterari e La luna e lo zingaro è al momento l'unica silloge pubblicata.

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010031875 »