Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  Pelle di leopardo di Tiziano Terzani 22/09/2006
 

Pelle di leopardo-Giai Phong! La liberazione di Saigon

di Tiziano Terzani

Edizioni TEA

Saggistica storica

Pagg. 456

Prezzo: € 8,00

 

La guerra in Vietnam come non l'avete mai letta, un reportage eccezionale scritto da chi la vissuta in prima persona e che arriva fino alla caduta di Saigon.

Il Terzani giornalista è riuscito a creare, con gli articoli da lui scritti sull'argomento, una narrazione di straordinaria efficacia, ma senza cedere al sensazionalismo o, peggio, al deja vu. La sua è una cronaca minuta, attenta, a volte forse pedante di un conflitto che i media hanno ampiamente presentato, anche in diretta, ma senza quell'umanità, quella sensibilità che è propria di Tiziano.

I libri in effetti sono due, benché riuniti in uno solo.

“Pelle di Leopardo”, scritto nel 1973, parla delle esperienze di Terzani arrivato in Vietnam l'anno precedente.

Giai Phong , pubblicato nel 1976, invece tratta dell'ultimo periodo del conflitto, con la liberazione di Saigon e il primo periodo post bellico.

In ogni caso riesce a trasmettere emozioni palpabili,  con quella capacità di Terzani di scavare in fondo alla notizia, cercarne i retroscena, descrivere ammirevolmente la sofferenza di quel popolo e il suo cambiamento, morale e materiale, dopo il termine delle ostilità.  

Benché cerchi di essere imparziale, lascia trapelare la simpatia per i vietcong, mentre è netta la sua presa di posizione nei confronti del regime corrotto e fantoccio di Saigon e degli americani, imbarcatisi in una guerra, spesso feroce, e da cui se ne sarebbero usciti a capo basso.

Da leggere, sicuramente, per capire, ricordare questo altro dramma del XX Secolo.

 

L'autore
Tiziano Terzani (1938-2004) è stato per una trentina d'anni corrispondente del settimanale tedesco Der Spiegel dall'Asia e collaboratore, prima di Repubblica, e poi del Corriere della Sera. Profondo conoscitore dell'Asia, ha scritto su questo continente numerosi libri.
Tra le sue opere ricordiamo: Buonanotte signor Lenin, Pelle di leopardo, La porta proibita, Un indovino mi disse, In Asia, Lettere contro la guerra, Un altro giro di giostra e La fine è il mio inizio, l'ultima sua opera prima della morte.

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 010736476 »