Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Diana, di Danila Oppio 06/04/2019
 
Diana

di Danila Oppio



Nella sensuale savana d’oriente

rincorro farfalle con ali a ventaglio

in estemporanee sortite dedicate

a dea Diana, che mi piace imitare

incedendo cieca e allo sbaraglio.

Immersi tra i fiori, e immaginati

gl’incanti, ogni gesto è sovrano.

La ricerca nella scelta del suono

nel correre nudi in giro pei prati,

fino a ruzzolare sull’erba, sfiniti.

Libiamo nettare gradito al palato

nell’attimo più alto di tenerezza.

Il nobile gesto d’una carezza

con sublimi e divine alternanze

di ritmiche e trionfali movenze.

In quell’elevato suono d’incanto

danza erotica di passione ardente

nei nostri sogni un tenero assalto

d’anima e corpo con brio fremente,

della psiche eccelsa sublimazione . 

Un nuovo giorno baciata dal sole

e coccolata dalle carezze del vento.

Ieri fu notte di sogni, fiabesca magia:

un delirio stupendo pur se soltanto

del tutto vissuto nella mente mia.


 
©2006 ArteInsieme, « 09650371 »