Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Imprecazioni, di Danila Oppio 22/02/2020
 
Imprecazioni

di Danila Oppio



Porca Troia e porca pure Sparta

Così pure Atene e anche Carta…

gine…quanti uomini sono caduti in guerra

condotti fatalmente allo sbaraglio?

Finirete sotto terra anche voi

un giorno o un altro, meglio prima che poi.

Se l’anima è immortale

L’uomo resta pur sempre un anim…ale

Perché invece di scegliere il bene

Preferisce di gran lunga il male.

La storia non vi ha insegnato proprio niente?

Belligeranti, pessima gente!

Non sarebbe stato meglio vivere in pace?

Non vi rimorde la coscienza?

Temo di no, silenziosa si dilegua, e tace.

Ma io avrò pur diritto di parlare

di gridare al mondo che è ora di finire

di pensare al danaro, di cominciar a ragionare:

La volete finire di piantar grane

ai poveracci dalla vita grama e infame?

Ma porca miseria, cambiate la Storia

Se volete lasciar di voi buona memoria!

In questo mondo che mandate a puttane

ci vivete anche voi, porco d’un cane!
E non inondateci di cacca
Porca vacca!


 
©2006 ArteInsieme, « 012067604 »