Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Il fuoco, di Sergio Menghi 19/10/2020
 
Il fuoco

di Sergio Menghi



Giunge repentino

là dove c'è incuria e malcostume

sospinto dal vento torrido d'estate.


Vani sono gli sforzi degli umani

per arrestar la sua grande veemenza

che in poco annienta tutto ciò che trova.


Si ha la percezione d'impotenza

di fronte agli eventi catastrofici

e l'indomani il mondo non è più lo stesso.


Ma la natura possiede altri elementi,

la pioggia benigna che pian piano

ricompone i tasselli della vita.


Tra qualche giorno, tra gli sterpi neri,

compariranno timide foglioline

ed in poco ci danno un nuovo prato.


Oggi sono tornato per vedere e curare

le mie piantine che, quasi per miracolo,

sono scampate alla furia distruttrice.


Sembrerebbe che solo il male sia stato bruciato

per dare il posto a nuove creazioni

evitando di commettere gli errori del passato.


 
©2006 ArteInsieme, « 010540437 »