Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Le affinitą di uno strappo, di Claudia Piccinno 05/06/2022
 
Le affinità di uno strappo

di Claudia Piccinno



Erosione alla radice

dimenticanza al deposito

bagagli

ufficio oggetti smarriti

voglia di appartenenza

in questi messaggi subliminali.

Non voglio essere un bip

sul cellulare

da visualizzare e lasciare in standby.

Resto tra le lettere mai recapitate

tra i plichi non restituiti

aspetto chi aprirà la busta

con mani tremanti

per leggermi ancora

e ripormi nel taschino

come amuleto di buon auspicio.

Io quarzo rutilato nel buio della tua mente.


Da La nota irriverente (Il Cuscino di Stelle, 2019)

 
©2006 ArteInsieme, « 012063338 »