Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Germogli d’ascolto, di Marina Minet 09/06/2024
 

Germogli d´ascolto

di Marina Minet



Era il sole a est che apriva la preghiera

di noi bambine, sedute sulla pietra

ai piedi della madre d´ogni pianto


Deus ti salvet Maria, cantava l´intenzione

fondendoci lo sguardo in uno solo

Il redentore in braccio e un nastro di bontà

lungo una vita, l´altra Gerusalemme dei nuraghi


Poi celebravamo la giornata

senza capire il vento né la pioggia

i frutti del calvario e gli argini dell´uomo

che adesso come allora

d´affanni sul cammino riempie il carro


È lì che ti ascoltai la prima volta -

sospesa in un coro di silenzio

-soffiare fra le foglie il tuo martirio


Non ti conoscevo mentre correvo scalza

lasciando che la sabbia raccontasse

d´ogni tuo granello lievità


Mi voltavo incredula a guardare ed era tutta lì

la tua parola

fra le mie impronte mute, abbandonate

per venirti incontro


(Le colonie della mia infanzia erano spesso accompagnate dall´Ave Maria sarda)


Da Pianure d´obbedienza (Macabor, 2023)




 
©2006 ArteInsieme, « 014402889 »