Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Intervista all'autore  »  Intervista a Massimo Carlotto 09/11/2006
 

L'intervista è a Massimo Carlotto. Di seguito riporto una breve nota biobibliografica, rimandando per maggiori notizie al suo sito http://www.massimocarlotto.it/

Massimo Carlotto  nasce a Padova nel 1956 e vive in Sardegna; è autore di romanzi noir e di racconti per ragazzi, nonché di testi teatrali. Ha esordito nel 1995 con Il fuggiasco, autobiografia del suo periodo di latitanza; successivamente ha scritto La verità dell'Alligatore, Il mistero di Mangiabarche, Le irregolari, Nessuna cortesia all'uscita, Il corriere colombiano, Arrivederci amore, ciao, Niente, più niente al mondo, L'oscura immensità della morte,  Nordest (questo insieme a Marco Videtta), La terra della mia anima, quest'ultimo uscito nel settembre del corrente anno.

 

 

Perché scrivi?

 

Penso che sia il mestiere più bello del mondo.

 

 

Alla base di tutte le tue opere c'è un messaggio che intendi rivolgere agli altri?

 

No. Ci sono però diversi piani di lettura che permettono al lettore di porsi una serie di domande.

 

 

 

Ritieni che leggere sia importante per poter scrivere?

 

Fondamentale. Senza lettura non c'è scrittura di qualità.

 

 

Che cosa leggi di solito?

 

Romanzi e saggi. Quello che mi consigliano.

 

 

Quando hai iniziato a scrivere?

 

Nel 1994.

 

 

I tuoi rapporti con l'editoria.

 

Ottimi, non ho problemi di nessun tipo.

 

 

Che cosa ti piacerebbe scrivere?

 

Scrivo quello che voglio, non ho sogni irrealizzabili nel cassetto.

 

 

Scrivere ha cambiato in modo radicale la tua vita?

 

Certo, in positivo. E comunque è la mia unica attività, di questi tempi non è poco.

 

 

Qualche consiglio per chi ha intenzione di iniziare a scrivere.

 

Lottare per il proprio lavoro. Pubblicare è sempre più difficile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 09581480 »