Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Intervista all'autore  »  Intervista a Cristina Bove 07/03/2007
 

L’intervista è a Cristina Bove, napoletana di nascita, ma romana di adozione, visto che nella capitale vive da moltissimi anni. Poetessa eclettica e sensibile, narratrice sobria e ispirata, è un vero e proprio punto di riferimento per quei frequentatori di internet che amano la letteratura.

 

 

Perché scrivi?

 

Non saprei esattamente, è come una necessità, pari a quella di leggere.

Esprimere i miei sentimenti e le mie emozioni è un po’ come un invito a visitare la mia anima…e viceversa, quando leggo, sentirmi invitata a fare altrettanto.

 

 

Alla base di tutte le tue opere c’è un messaggio che intendi rivolgere agli altri?

 

Se c’è non è specificamente voluto, ma traspare perché ho delle precise convinzioni riguardo la posizione dell’uomo nel contesto storico planetario, ed ho il rammarico di vivere in un’epoca di rivoluzione tecnica e scientifica che si evolve in maniera esponenziale non confortata da altrettanta evoluzione spirituale.

 

 

Ritieni che leggere sia importante per poter scrivere?

 

Assolutamente sì!

 

 

Che cosa leggi di solito?

 

Di tutto, sono una lettrice onnivora, in pratica, non posso vivere senza leggere. Prediligo saggi filosofici, argomentazioni scientifiche, poesia…

 

 

Quando hai iniziato a scrivere?

 

In età prescolare, in prima media già componevo delle rime, a dodici anni il quotidiano “Il mattino”, di Napoli, mi pubblicò un sonetto strappacuore, però dalla metrica precisa.

 

 

I tuoi rapporti con l’editoria.

 

Nessuno, ma mi piacerebbe averne.

 

 

Che cosa ti piacerebbe scrivere?

 

Un romanzo illustrato inframmezzato di poesie.

 

 

Scrivere ha cambiato in modo radicale la tua vita?

 

No, perché scrivo da sempre.

Però con l’uso del PC e la relativa possibilità di visitare siti letterari in rete ho scoperto un mondo così vasto che mai avrei potuto immaginare.

Una gran bella cosa!

 

 

Qualche consiglio per chi ha intenzione di iniziare a scrivere.

 

Non penso di essere in grado di darlo.

Vorrei che qualcuno consigliasse me.

 

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 09451011 »