Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  News  »  Premio Storico Artistico Giovanna Berenice Mori - scadenza 31 dicembre 2022 16/07/2022
 
Premio Storico Artistico Giovanna Berenice Mori


I.
Giovanna Berenice Mori è stata la storica dell’arte che ha fornito i maggiori contributi alla conoscenza e all’interpretazione dell’opera pittorica di Giuseppe Fava.
Un lavoro appassionato condotto non solo grazie all’attenta osservazione e studio delle opere note, ma anche e soprattutto con una full immersion nell’archivio di Giuseppe Fava, tra i disegni inediti e i libri d’arte della biblioteca dell’artista, documentandosi sull’ampia produzione letteraria di Fava, dal teatro al giornalismo, dalla saggistica alla narrativa.
Questo gravoso impegno ha permesso a Giovanna Berenice Mori di risalire allo studio delle fonti che hanno ispirato lo stile pittorico di Fava e di cogliere importanti collegamenti tra i quadri, le incisioni, i disegni e gli scritti consentendole di individuare peculiarità intrinseche della pittura di Fava, del suo stile, del suo messaggio.
Ella ci ha lasciato una profonda testimonianza della sua ricerca nel saggio monografico Giuseppe Fava: la pittura come documento, racconto e denuncia, edito nel 2019 dalla Fondazione Fava, del quale ha accuratamente scelto il titolo volendo significare che la pittura per Fava non fu un hobby, bensì uno dei tanti mezzi espressivi che l’artista utilizzò con competenza nel suo percorso di intellettuale a tutto tondo, e fornendo una chiave di lettura della pittura di Fava che lei stessa, nelle sue conferenze, non ha esitato a definire profondamente etica.
II.
Il Premio storico artistico intitolato a Giovanna Berenice Mori vuole incentivare la diffusione, la conoscenza e l’interpretazione dell’opera pittorica di Fava, arricchendo di nuovi contributi le intuizioni e gli insegnamenti che ella ci ha lasciato.
Il Premio ha cadenza annuale ed è riservato a giovani studiosi che non abbiano compiuto il trentaseiesimo (36mo) anno di età. I candidati presenteranno entro i termini previsti dal presente bando un saggio originale e inedito su uno o più aspetti dell’opera artistica di Giuseppe Fava (oli, acqueforti, tempere, disegni, ecc.).
L’elaborato, in formato PDF, dovrà essere inviato entro il 31 dicembre 2022 da mail certificata del/la candidato/a alla mail certificata della Fondazione Giuseppe Fava
(fondazionefava@legalmail.it). La mail avrà come oggetto la seguente dicitura: “Partecipazione al premio storico artistico Giovanna Berenice Mori sull’opera pittorica di Giuseppe Fava, I edizione, anno 2023”.
Nel testo della mail il/la candidato/a dovrà indicare il proprio nome e cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza, e allegare:
a) La domanda di partecipazione (facsimile ALLEGATO A al presente bando);
b) L’autocertificazione attestante il fatto che l’elaborato non è mai stato presentato pubblicamente o edito in qualsivoglia forma (facsimile ALLEGATO B).
c) Il testo dell’elaborato, in formato PDF, minimo 15 – massimo 25 cartelle (ognuna di 2000 caratteri spazi inclusi), comprese di bibliografia e note.
d) eventuali immagini a corredo del testo, in formato TIFF, lato lungo 18 cm, risoluzione 300 dpi, senza compressione alcuna, un file per ogni immagine.
e) Il CV in formato europeo, datato al giorno di invio della domanda di partecipazione e debitamente firmato.
f) copia del documento d’identità.
g) lettera liberatoria che autorizza la Fondazione Giuseppe Fava all’eventuale pubblicazione dell’opera presentata a concorso, senza nulla a pretendere (facsimile ALLEGATO C).
Nota bene. Tutti gli allegati dovranno essere stampati a cura del/la candidato/a, firmati in originale, scansionati e inviati, in formato pdf, mediante mail certificata.
III.
La commissione giudicatrice del premio Giovanna Berenice Mori è composta da un rappresentante della famiglia di Giovanna Berenice Mori; dal Presidente della Fondazione Giuseppe Fava, da un rappresentante della famiglia di Giuseppe Fava, da due Storici dell’arte appositamente individuati e scelti dalle famiglie e dalla Fondazione.
A insindacabile giudizio della commissione giudicatrice verrà stilata e resa pubblica una graduatoria delle opere pervenute.
Al migliore studio presentato sarà riconosciuto un premio di € 1.500,00 (millecinquecento/00).
Tale premio verrà consegnato nel maggio 2023 durante un evento specificamente organizzato dalla Fondazione Giuseppe Fava.
Fatta salva la disponibilità di risorse, la Fondazione Giuseppe Fava si riserva di pubblicare i contributi storico artistici pervenuti.
Catania, 10 gennaio 2022
Il Presidente della Fondazione Giuseppe Fava
Francesca Andreozzi
Per informazioni scrivere a info@fondazionefava.it
ALLEGATO A – domanda di partecipazione
Alla Fondazione Giuseppe Fava
fondazionefava@legalmail.it
(Luogo) _______________________, (data) ________________
Oggetto: Partecipazione al premio storico artistico Giovanna Berenice Mori sull’opera pittorica di Giuseppe Fava, I
edizione, anno 2023.
Io sottoscritto/a (Nome Cognome) _______________________________________________________________,
nato/a a (Città) __________________________ il (gg-mm-aa) _______________, C.F.____________________
residente a (Città) ________________________
in via/piazza (denominazione, numero civico), _____________________________________C.A.P. __________,
e-mail __________________________________________________, recapito telefonico ___________________
CHIEDO
Di essere ammesso al premio storico artistico Giovanna Berenice Mori sull’opera pittorica di Giuseppe Fava, I
edizione, anno 2023, con un saggio da me fornito dal titolo (titolo ed eventuale sottotitolo definitivi):
__________________________________________________________________________________________.
Come richiesto dal bando, alla presente allego:
ü Autocertificazione attestante il fatto che l’elaborato da me scritto non è mai stato presentato pubblicamente o
edito in qualsivoglia forma (ALLEGATO B).
ü Il testo dell’elaborato, in formato PDF.
ü N. _______ immagini a corredo del testo, in formato TIFF, lato lungo 18 cm, risoluzione 300 dpi, senza
compressione alcuna, un file per ogni immagine.
ü C.V. in formato europeo, aggiornato alla data odierna e debitamente firmato.
ü copia del documento d’identità.
ü lettera liberatoria che autorizza la Fondazione Giuseppe Fava all’eventuale pubblicazione in volume dell’opera
presentata a concorso, senza nulla a pretendere (ALLEGATO C).
Distinti saluti.
Firma ___________________________________________________
La domanda di partecipazione dovrà essere stampata a cura del/la candidato/a, firmata in originale, scansionata
e inviata, in formato pdf, mediante mail certificata.
ALLEGATO B – autocertificazione
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL’ATTO DI NOTORIETÀ
AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. N. 445/2000
Io sottoscritto/a (Nome Cognome) _______________________________________________________________,
nato/a a (Città) __________________________ il (gg-mm-aa) _______________, C.F.____________________
residente a (Città) ________________________
in via/piazza (denominazione, numero civico), _____________________________________C.A.P. __________,
e-mail __________________________________________________, recapito telefonico ___________________
sotto la mia responsabilità, consapevole di quanto prescritto dagli articoli 75 e 76 del medesimo D.P.R., rispettivamente
sulla decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non
veritiere e sulla responsabilità penale prevista per chi rende false dichiarazioni,
DICHIARO
che il saggio dal titolo (titolo ed eventuale sottotitolo definitivi):
__________________________________________________________________________________________
non è mai stato presentato pubblicamente o edito in qualsivoglia forma.
In fede
(Luogo) _______________________, (data) ________________
Firma ___________________________________________________
Il/la sottoscritto/a autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
“Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).
Firma ___________________________________________________
La dichiarazione sostitutiva di notorietà dovrà essere stampata a cura del/la candidato/a, firmata in originale,
scansionata e inviata, in formato pdf, mediante mail certificata.
ALLEGATO C – lettera liberatoria
Io sottoscritto/a (Nome Cognome) _______________________________________________________________,
nato/a a (Città) __________________________ il (gg-mm-aa) _______________, C.F.____________________
residente a (Città) ________________________
in via/piazza (denominazione, numero civico), _____________________________________C.A.P. __________,
e-mail __________________________________________________, recapito telefonico ___________________
LIBERO E AUTORIZZO
a titolo gratuito e senza limiti di tempo, anche ai sensi degli artt. 10 e 320 cod.civ. e degli artt. 96 e 97 legge 22.4.1941,
n. 633 – Legge sul diritto d’autore, la pubblicazione e/o diffusione in qualsiasi forma e supporto del saggio dal titolo
(titolo ed eventuale sottotitolo definitivi):
__________________________________________________________________________________________
La pubblicazione/diffusione potrà avvenire:
• su carta stampata e/o su qualsiasi altro mezzo di diffusione/pubblicazione anche atipico.
• sul sito internet della Fondazione Giuseppe Fava, riconosciuta senza scopo di lucro, con sede in via/Piazza
denominazione, numero civico, C.A.P, Catania – Italia;
• sui canali social della Fondazione Giuseppe Fava (Facebook, Youtube, Instagram, Twitter);
• in giornate di presentazione aperte al pubblico, appositamente organizzate dalla Fondazione Giuseppe Fava, o
a cui essa è invitata.
Autorizzo altresì la conservazione del predetto materiale presso l’archivio fisico e informatico della Fondazione
Giuseppe Fava e prendo atto che la finalità di eventuali pubblicazioni da parte della stessa è esclusivamente di carattere
culturale e storico artistico.
Tale autorizzazione esclude, pertanto, qualsiasi uso a fini di lucro e la cessione a terzi.
In considerazione della circostanza che il predetto materiale, una volta reso pubblico, può essere oggetto di acquisizione
e di ripubblicazione da parte di terzi, anche senza il consenso della Fondazione Giuseppe Fava o di me interessato,
SOLLEVO
La Fondazione Giuseppe Fava da ogni effetto pregiudizievole che possa derivare da un uso abusivo o scorretto da parte
di terzi del predetto saggio.
CONFERMO
di non aver nulla a pretendere in ragione di quanto sopra indicato e di rinunciare irrevocabilmente ad ogni diritto, azione
o pretesa derivante da quanto sopra autorizzato.
In fede
(Luogo) _______________________, (data) ________________
Firma ___________________________________________________
La lettera liberatoria dovrà essere stampata a cura del/la candidato/a, firmata in originale, scansionata e inviata,
in formato pdf, mediante mail certificata.


 
©2006 ArteInsieme, « 012390102 »