Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Letteratura  »  Il silenzio, di Erling Kogge, edito da Einaudi e recensito da Siti 14/07/2019
 
Il silenzio – Erling Kogge – Einaudi – Pagg. 120 – ISBN 9788806234454 - Euro 12,00


Un disorganico silenzio



Agile libello che si legge tutto d'un fiato ma senza particolare entusiasmo. Si tratta di riflessioni tratte dall'esperienza del grande esploratore norvegese che, dopo aver attraversato l'Antartide in solitaria, solo e in silenzio per cinquanta giorni, ha maturato nel suo intimo e rafforzato poi con il pensiero di filosofi o l'espressione creatrice di diversi artisti. Il libro è ricco di citazioni che spaziano dal pensiero di Heidegger a quello di Wittgenstein passando per Kierkegaard per arrivare a Sacks e sfiorare gli universi musicali o pittorici di altri artisti. Il filo conduttore è il tentativo di dare risposta a tre quesiti iniziali - Ma cos'è il silenzio? Dove lo si trova? E perché oggi è più importante che mai?- con trentatré riflessioni che coprono ognuna al massimo tre pagine. É proprio questo a mio avviso il limite del libro che, pur riflettendo un approccio condivisibile e oggettivamente interessante, non riesce a elaborare un pensiero organico e di accompagnamento a riflessioni più mature. Encomiabile il tentativo, appena sufficiente il risultato finale. 


Siti


 
©2006 ArteInsieme, « 09642278 »