Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Il cerchio infinito  »  A volte ritornano 24/08/2008
 

            A volte ritornano

    di Cristina Bove e Renzo Montagnoli

 

Non è il titolo di un film di George Romero, non ci sono Zombi che emergono dal terreno in una notte tempestosa. Quindi potete stare tranquilli, perché si tratta di ben altro.

È già passato quasi un anno, ma a noi francamente sembra che il tempo si sia fermato a quel giorno in cui abbiamo comunicato che sarebbero usciti i nostri primi libri, Fiori e fulmini e Canti celtici.

Ricordiamo l’emozione di quel periodo, rammentiamo l’intima gioia di poter portare a conoscenza di altri i nostri sentimenti espressi in versi.

Si potrà obiettare che si tratta di una soddisfazione personale, che vedere quei volumi generati da noi quasi fossero dei figli è motivo d’orgoglio e in parte è veramente così. Però, c’è di più, ci sono quelle fantasticherie che portano a un sottile brivido, come l’immaginare il lettore che sfoglia le pagine, che si sofferma su quella o su quell’altra poesia, che scopre lentamente la parte più intima di noi.

Ecco, il solo pensare che qualcuno possa leggerci dentro ripaga di ogni fatica, ci fa sentire parte del mondo, sconosciuti senz’altro per i più, ma presenti per altri, magari pochi (ma i risultati di vendita dicono il contrario), insomma esiste la consapevolezza che se il mondo non ci appartiene, noi invece gli apparteniamo e che ciò che abbiamo scritto ci ha messo in un ideale contatto con altri nostri simili, realizzando di fatto un capitolo del grande libro della memoria. Questo ci fa sentire meno soli, questo ci sprona a comunicare ancora con altri.

E’ quindi con emozione e piacere che comunichiamo l’uscita, in tempi abbastanza brevi, di due nuove nostre sillogi: Il respiro della luna e Il cerchio infinito.

Anche in questa occasione saranno edite da Il Foglio Letterario, che non possiamo che ringraziare per l’ampia disponibilità e la fiducia accordata.

Più avanti potremo essere più precisi in ordine alle nostre opere; per ora c’è solo questo annuncio, dove però il “solo” per noi è già motivo di gioia. 

 

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 09325573 »