Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Un paese tra i monti  »  Si parte 21/04/2020
 
Si parte

di Renzo Montagnoli



Si andava al paese a villeggiare

usando la corriera che da Mantova

partiva nei mesi dell’estate e che fino

a Madonna di Campiglio arrivava.


Carichi di borse e di valigie iniziava

l’avventura e già il percorso era

una villeggiatura, lungo la sponda

orientale del Garda e poi fino ad Arco


e infine l’inizio della salita lungo

la stretta e tortuosa strada delle Sarche

un percorso pauroso con sotto al ciglio

il precipizio che sembrava senza fondo.


Come dovette apparire il viaggio ai primi

che l’Atlantico varcarono, nel terrore

delle improvvise procelle a cui invano

si cercava di por rimedio con le litanie,


specie dalle passeggere s’alzava una preghiera,

San Cristoforo s’implorava perché accompagnasse

il viaggio e ci portasse in cima sani e salvi.

Poi c’era chi con tutte quelle curve stava male


e allora alla litania s’accompagnavano i gemiti

e ben che andasse degli improvvisi sospiri,

questi unanimi e sentiti passato il pericolo,

lasciate le Sarche dietro a noi per entrare nella valle.


Questa ci sembrava ancor più bella dell’anno precedente,

ci accoglieva nel sole del tramonto come un’ospitale casa

per chi tanto aveva viaggiato e tribolato per lì arrivare,

un rifugio sicuro in cui per diversi giorni poter restare.


Da Un paese tra i monti




 
©2006 ArteInsieme, « 010287297 »