Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  La mia gente, di Vincenzo D'Alessio 10/04/2017
 

La mia gente

di Vincenzo D’Alessio



La mia gente riposa

sotto pioppi ombrosi

terre arate di sudore

odia il pensatore.

La mia gente è sorta

accanto al focolare

ha mangiato sulle aie

pane del nuovo grano.

La mia gente emigrata

in Europa è tornata

per morire a casa

ha amato i figli nel perdono

li ha lasciati vivere lontani.

La mia gente chiama

dalle zolle in terra

consacrata non ha querce

nell’ombra per dormire

non ha pane per il viaggio

antico.


Da Immagine convessa (Fara, 2017)

 
©2006 ArteInsieme, « 014056052 »