Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Attendo paziente, di Angela Caccia 06/01/2019
 
Attendo paziente

di Angela Caccia



Attendo paziente

di circoscrivere la mancanza

un veleno senza l’antidoto di – almeno – un sogno

uno sguardo azzurro

il grappolo più gustoso sfuggito alla vendemmia

un odore di prato e di campane appena spente


e si fa largo una voce quanto basta

a darmi le ali del mattino e sollevarmi dalla fossa,

un baratro chiamato quotidiano


(dietro le palpebre s’accorciano lontananze

sarà per questo sorella la morte?

chiude gli occhi a chi muore

perché non si stacchi dai sogni)


Da Accecate i cantori (Fara, 2017)

 
©2006 ArteInsieme, « 09399067 »