Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Mi hanno chiesto, di Gavino Puggioni 10/09/2019
 
Mi hanno chiesto

di Gavino Puggioni



Mi hanno chiesto, tempo fa,

come si fa a disegnare un sogno?

non lo so, dimmelo!

allora te lo dico io!

Prendi un pezzo di cielo,

pulito,

prendi una matita vecchia

anche spuntata,

prendi ua tavolozza,

vecchia anche questa,

e non togliere la polvere…

e i colori?

non ti servono adesso,

aspetta

Prendi una catinella

d’acqua pulia

grande come un lago,

trascinala in quel prato,

lo vedi?

è verde come i tuoi occhi!

Lascia che il sole

lo scaldi

Allontanati un po’,

non fare ombra,

ecco, ora va’,

avvicinati ai colori

quali colori?

come? non li vedi?

è l’indaco il pittore,

guarda il cielo

riflesso in quell’acqua

guarda la luce,

guarda il sogno disegnato

guarda l’infinito,

pulito

Vedo due puntini lontani!

Sì, amore, siamo noi

 


 
©2006 ArteInsieme, « 09574598 »