Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Il castagno dorato, di Tiziana Monari 06/01/2020
 

Il castagno dorato

di Tiziana Monari




Tra rovi e fili d’erba

sull’alito casto del silenzio

si ergeva imponente il castagno dorato

i rami rivolti al cielo azzurro dell’inverno

il tronco maestoso che faceva l’amore con il bosco


era li’ da tante stagioni il castagno dorato

resistente alle bufere ed alle tempeste, al moto eterno delle cose

seguiva silenzioso il percorso delle stelle

si assestava al respiro delle nubi

era rifugio per i piccoli animali del bosco, per ghiri e volpi

scoiattoli e procioni


respirava piano tra le foglie morte dell’autunno il castagno dorato

carico di ricci e frutti maturi

faceva posto alle viole della primavera

ai mughetti che sbucavano tra l’erba verde di marzo

ed era lì alla fine dell’estate

quando sbocciavano i ciclamini fiammeggianti di rosso.


Oggi non vedrà l’alba il vecchio castagno

non vedrà più stagioni di more e di sorrisi

la luna che ammicca al cielo le sue illusioni


uomini senza scrupoli l’hanno abbattuto

per far posto al cemento, al grigio dell’asfalto

ai semafori, ai parcheggi

a soldi facili e sicuri.


Ma mentre mormora lontano il tempo

io lo vedo ancora lì il castagno dorato, in quell’angolo di felicità

con le api e le farfalle che svolazzano intorno

con il frinire delle cicale tra le foglie

con il tordo sopra i rami a fischiare l’ultima canzone


lo vedo ancora lì il castagno dorato

compagno di giochi della mia infanzia

scalfito dalla luce della memoria

dal fioco bagliore di una sola stella.


Ad illuminare i ricordi di una vita in cui si sta facendo sera.





















 
©2006 ArteInsieme, « 09876910 »