Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  A te che sei andato via, di Vincenzo D'Alessio 22/03/2020
 
A te che sei andato via

di Vincenzo D’Alessio



A te che sei andato via

grido: non tornare!

in questa terra che credi amica

non cercare in fondo al cuore

il respiro di madre antica.


Cercati una ragione per cantare.

Troppe notti hai digiunato

troppe lacrime versate:

alzati, pianta i chiodi

della tua croce sull’altare!


Non tornare a spendere denaro

stentato nelle officine

cerca nella nuova terra

il tuo destino, lascia ai salici

la corsa verso il mare.


Da La valigia del meridionale e altri viaggi (Fara, 2012)


 
©2006 ArteInsieme, « 010032606 »