Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  A Nzina Mallo, nel giorno del suo centosettesimo compleanno (16 giugno 2020), di Aurelio Caliri 20/06/2020
 
A Nzina Mallo,

nel giorno del suo centosettesimo compleanno (16 giugno 2020)

di Aurelio Caliri



Il tuo amore per la vita è talmente grande

che il tempo che passa non riesce a minare

la tua linfa di donna straordinaria,

non è in grado di scalfire

la freschezza della tua intelligenza,

la dolcezza dei tuoi sentimenti,

dei tuoi affetti.

Tutto per te si è fermato, come per incanto,

e tu sei come proiettata verso il futuro.

Ma, mi viene di credere che la vita,

nel suo insondabile mistero,

a guisa di un Ente pensante,

si sia accorta della tua eccezionalità

e ti coccoli, ti accarezzi,

quasi riconoscente per questo tuo amore

al limite dell’infinito.

E, ancora, da sempre penso che tale miracolo,

grazie a te, si riverberi anche su di noi, immeritevoli:

sprazzi della tua luce vitale ci piovono addosso,

lentamente, come fiocchi di neve soffice,

luminosa, profumata,

che leniscono il cuore

e ci fanno sperare che anche per noi

la vita possa essere benigna.


 
©2006 ArteInsieme, « 010278849 »