Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Era un pezzo di me e si staccato, di Angela Caccia 16/09/2020
 
Era un pezzo di me e si è staccato

di Angela Caccia



Era un pezzo di me e si è staccato

ferita senza sutura non c’è sangue

non una lacerazione nessuno che noti

cosa – di me – sia scomparso


cresceva lo respiravo la sua immanenza

il mio segreto brillante

qualcuno – qualcosa – l’ha estirpato

immane mutilazione la morte di un sogno


dovrò sgrossarne il vuoto rimasto

nessuno che noti

questo mio tratto di carne mancante


Da Accecate i cantori (Fara, 2017)

 
©2006 ArteInsieme, « 010435216 »