Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Giorni di Novembre, di Michael Santhers 11/11/2020
 
Giorni di Novembre

di Michael Santhers



Fili d'amo

appesi al cielo

chi a tirare un ricordo

chi un amore

chi l'oblio

chi semplicemente l'attesa


Il mare

fuoco freddo

soffiato da malumori

e le nuvole il suo fumo

tosse di speranze


Le foglie

biglietti di fine partita

e a terra i vecchi confusi

coi piedi cercano il risultato

e qualcuno legge un pareggio

ancor peggio un'espulsione


Le rose

stanche a confrontarsi

ora sono sole

con stelo dimagrito

e riso argentato sui petali

incorniciate dal grigio

a simbolo d'estate

nell'infinito troppo vicino


Orologi

alcuni dimenticati

sulle vecchie ore

immettono e cacciano dal presente

chi stanco di sognare

fermo su una foto

e vedono il tempo

che frena

che spinge

al solo scopo

di dimenticarli


Da Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie


 
©2006 ArteInsieme, « 010528580 »