Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Il mondo dell'editoria  »  Stampa Alternativa 18/01/2007
 

L’intervista è a Lorena Crescimbeni di Stampa Alternativa/Nuovi Orizzonti.

http://www.stampalternativa.it/

 

 

Le origini della vostra casa editrice?


Origini post-sessantottine allo scopo di contrastare le spinte e le derive autoritarie e antilibertarie di quel movimento.


Quali sono gli elementi di originalità del vostro progetto?


La qualità, la criticità e i prezzi calmierati.


Quale pensate che sia il futuro dell’editoria in Italia e della vostra casa editrice in particolare?


Un futuro radioso se non fosse per la condanna alla invisibilità decretata dai mezzi di comunicazione di massa asserviti agli uffici marketing e pubblicità delle grosse case editrici.


In Italia si legge poco. Di chi è la colpa? Un po’ anche delle case editrici?


Non si tratta di colpa. Va infatti ribaltato il concetto.

Si tratta in realtà del più significativo sciopero messo in atto dai cittadini del "paese reale": lo sciopero della non lettura e del non acquisto contro i cattivi libri dei cattivi editori di regime.


Come immaginate possa essere il vostro lettore ideale? E quali passi  per avvicinare i lettori ai libri da voi editi?


Il lettore ideale è quello che pensa con la sua testa e il suo cuore, ben diverso da quello passivo e instupidito auspicato dalle grosse case editrici.

I passi sono la capillarizzazione.


Quale dei vostri libri vi ha dato le maggiori soddisfazioni e perché?


La "Lettera sulla felicità" di Epicuro nella collana Millelire.


 
©2006 ArteInsieme, « 09046096 »