Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  I giganti della Maiella, di Gigi Giri - Edizioni Tabula Fati 02/03/2019
 
I giganti della Maiella

di Gigi Giri

Edizioni Tabula Fati

www.edizionitabulafati.it

Narrativa

Pagg. 80

ISBN 978-88-7475-705-3

Prezzo Euro 8,00


Una favola nella quale si alternano amore, avventura, gioie e dolori, raccontata con stile limpido, con lo slancio di chi aderisce profondamente alla storia che narra.
     Al complesso interagire dei personaggi fa da sfondo la montagna, apparentemente immobile spettatrice, ma in realtà motore dell'azione, determinante. Una montagna, la Maiella madre, "bella e sorridente, coperta dai suoi fiori gialli e avvolta in un'atmosfera di sogno".
     Non inganni la dicitura "favola": dietro la veste fantastica emergono contenuti importanti, temi etici e sociali che inducono spesso il lettore a profonda riflessione.


Gigi Mario Giri è nato a Ortonna nel 1938. Ha compiuto gi studi superiori presso l’Istituto Nautico. È sttao iscritto alla Facoltà di Economia Marittima dell’Università di Napoli che, purtroppo non ha portato a termine.
     Negli anni Ottanta ha cominciato a scrivere commedie per lo più dialettali, da ricordare 
Zì Rocche e li fijje come primo lavoro portato in scena con il suo gruppo teatrale composto dagli ex allievi Don Bosco.
     Oltre a scrivere poesie e racconti, con i quali ha vinto numerosi premi, in collaborazione con il Maestro Roberto De Francesco ha scritto i versi di alcune canzoni: 
C-i-a manche tuAmore luntène (che ha vinto il Trabocco d’Oro a Fossacesia nel 1992) e L’emigrante (secondo classificato nel 1993, sempre a Fossacesia).
     Il suo primo romanzo è stato 
Senza fine (Tabula fati, Chieti 2014) che ha ottenuto notevoli consensi.
     Ha continuato a scrivere con la stessa energia degli anni Ottanta e, con l’aiuto di Camillo Cordone e dei fratelli, ha pubblicato 
Le munecarielle (Le piccole suore).


 
©2006 ArteInsieme, « 09212353 »