Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  I bombardamenti su Piacenza: i traumi e la ricostruzione (1943-'65), di Manrico Bissi - Edizioni Pontegobbo 20/07/2019
 
I bombardamenti su Piacenza: i traumi e la ricostruzione (1943-'65)

di Manrico Bissi

Edizioni Pontegobbo

Storia

Pagg. 140

ISBN  978-88-96673-83-6

Prezzo Euro 12,00




Dai primi di maggio del 1944 alla fine di aprile 1945 la città di Piacenza si trovò direttamente coinvolta nelle terribili vicende della Seconda Guerra Mondiale. Le bombe, i morti, le macerie e la desolazione non furono più soltanto un’eco smorzata, giunta dai lontani campi di battaglia europei: la tragedia divenne una realtà concreta, segnata ogni giorno dal grave pericolo delle incursioni aeree alleate. Fin dal 9 settembre 1943 Piacenza si trovava infatti occupata dalle truppe nazi-fasciste, e le sue numerose installazioni logistiche e militari, controllate dalle forze nemiche, erano divenute un bersaglio dell’aviazione anglo-americana. Negli ultimi dodici mesi di guerra la città subì un centinaio di attacchi aerei, di cui almeno dieci caratterizzati da bombardamenti massicci, che lasciarono profondi sfregi nel tessuto urbano sia centrale che periferico. Ferita dalle bombe, Piacenza cambiò per sempre il suo volto architettonico e la sua struttura urbanistica: la Ricostruzione postbellica volle infatti cancellare ogni ricordo del conflitto, non soltanto risanandone i guasti ma anche promuovendo la nascita di una città “più grande” e “più moderna”, troppo spesso segnata dalla speculazione e dalla disgregazione del tessuto edilizio storico.


Manrico Bissi è nato a Piacenza nel 1984. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso il Politecnico di Milano. Attualmente esercita come libero professionista insieme alla collega Francesca Malvicini. Appassionato studioso di Storia locale si è impegnato in prima persona per promuoverne la conoscenza e la divulgazione al pubblico. Nel 2012 ha preso parte alla costituzione del “Gruppo di Ricerca Piacenza Romana”. Dal gennaio 2014 è presidente dell’Associazione Culturale “Archistorica”, per la quale ha progettato e condotto una vasta gamma di itinerari tematici, dedicati agli aspetti più inconsueti e meno noti del patrimonio culturale piacentino.

 
©2006 ArteInsieme, « 09508872 »