Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  La piramide degli spiriti, di Virgjil Muši - Besa Editrice 29/08/2019
 
La piramide degli spiriti

di Virgjil Muçi

Besa Editrice

Narrativa

Pagg. 204

ISBN  978-88-497-1183-7

Prezzo Euro 18,00




Opera vincitrice del Premio Kadare




Un romanzo che è una satira dell’Albania degli anni Novanta, la parabola di un paese che dopo l’uscita dal comunismo cerca disperatamente di arricchirsi e di far parte dell’Occidente. Sorta di “antipoema” dove non ci sono eroi, tutt’al più antieroi, La piramide degli spiriti racconta la storia del manager americano-albanese Mark Mara, che dopo esser finito in carcere a causa di operazioni finanziarie poco pulite arriva in Albania, la terra dei suoi antenati. Quello di Mara è un viaggio dal significato anche spirituale, l’approdo in un paese che lui immagina povero e ancora immune dai vizi del consumismo. La realtà, però, è ben diversa dalla sua immagine idealizzata: in Albania brulicano le piramidi finanziarie e anche Mara decide di creare la propria, salvo poi finire travolto dal caos in cui precipita il paese quando quelle piramidi crolleranno una dopo l’altra. Per il protagonista questo sarà l’infrangersi di un sogno o l’occasione di partire per un’altra avventura non prevista?



Virgjil Muçi è nato a Tirana nel 1956. Narratore, poeta, giornalista, critico letterario e cinematografico, ha dato un contributo significativo anche nel campo della traduzione, traducendo autori come Sontag, Lindgren, Bukowski, Albahari, Rothschild, Dickens e Christie. Per Besa ha già pubblicato Fiabe albanesi (2013) e Streghe (2015).

 
©2006 ArteInsieme, « 09574555 »