Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  Grottesche Notizie, racconti apparizioni, di Elvio Fachinelli - Gaffi Editore 08/01/2020
 
Grottesche

Notizie, racconti apparizioni

di Elvio Fachinelli

Gaffi Editore

Piccola Biblioteca di Letteratura Inutile Italo Svevo

Pagg. 144

ISBN 78-88-99028-40-4

Prezzo Euro 15,00



«Il sottotitolo di "Grottesche" dà subito un'idea della indefinibilità e dello spirito di questi aforismi, appunti e aneddoti. La qualità letteraria dei quali è tutta nel taglio laconico, umoristico o comico dei singoli frammenti...». - Alfonso Berardinelli Il Fatto

Le irresistibili annotazioni umoristiche di uno dei più grandi psicoanalisti italiani mentre allarga lo sguardo sulla realtà sociale e umana che lo circonda. Nel 1963 Elvio Fachinelli inizia a redigere un suo diario psicologico: dei singoli e quotidiani aneddoti assumono il valore emblematico di una umanità e una società in grande trasformazione.

In una sorta di fenomenologia del mutamento antropologico, Fachinelli proseguirà i suoi diari per 26 anni fino all'estate del 1989, poco prima della sua morte. Ma la sua originalità supera la dotta disciplina scientifica e a distanza di oltre trent'anni diventa letteraria, rivelatrice e illuminante. Inedito assoluto

Elvio Fachinelli (Luserna 1928 - Milano 1989) Allievo di Cesare Musatti è stato uno dei più rilevanti psichiatri e psicoanalisti italiani, ma anche stato uno dei più attenti critici rilevando le omologazioni dovute al processo di cooptazione dei nuovi psicoanalisti, stigmatizzando il ruolo paternalista dell'analista didatta.

Ha tradotto S. Freud, w. Benjamin, W. Reich e in particolare Jacques Lacan con il quale ha intrattenuto anche rapporti diretti.

È stato un intellettuale impegnato a tutto tondo nel dibattito culturale italiano, collaborando fin da subito a Piacenza con i Quaderni piacentini e a Milano creando una scuola materna autogestita, dalla cui esperienza nascerà il libro L'erba voglio (1971) che fu anche il nome della casa editrice da lui stesso fondata e animata.

Tra gli altri suoi libri, tutti usciti per Adelphi: Il bambino dalle uova d'oro (1974), La freccia ferma (1979), Claustrofilia (1983) e La mente estatica (1989).


 
©2006 ArteInsieme, « 09876792 »