Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  Salerno e la sua baia. Testimonianze di viaggiatori, artisti e letterati inglesi e americani dal Cinquecento al secolo del Grand Tour, di Vincenzo Pepe - Marlin Editore 23/12/2020
 
Salerno e la sua baia. Testimonianze di viaggiatori, artisti e letterati inglesi e americani dal Cinquecento al secolo del Grand Tour

di Vincenzo Pepe

Marlin Editore

Pagg. 112

ISBN 9788860431561

Prezzo Euro 19,50



La scelta perspicace e ragionata di pagine inedite e di vedute di viaggiatori inglesi e americani arricchisce di preziosi tasselli
la conoscenza di Salerno e della sua baia offrendo al lettore spunti di piacevoli descrizioni letterarie e artistiche raffigurazioni.



Utilizzando fonti, testimonianze e documenti attinti da fonti varie quali quelle della letteratura di viaggio in senso stretto (pagine di diari, lettere, libri di memorie), e quelle meno convenzionali della produzione letteraria in versi (dramma, meditazione lirica, sonetto), l’autore indaga le diverse modalità con le quali viaggiatori stranieri di lingua inglese videro e rappresentarono l’antica città di Salerno e il suo circondario in un arco di tempo che, a partire dal Cinquecento, e attraverso il Grand Tour, arriva alle prime manifestazioni del turismo di massa. Per i contributi che offrono alla conoscenza di una delle più splendide città meridionali e dei suoi scenari storici e naturali, i capitoli che compongono il libro sono imprescindibili per il lettore comune,
per gli studiosi della letteratura di viaggio in generale, e per i cultori di storia locale. Il testo è accompagnato da una serie di immagini della città e del suo territorio.



Vincenzo Pepe, già docente di lingua e letteratura inglese nelle scuole superiori e “cultore della materia” presso il Suor Orsola Benincasa di Napoli, lavora come traduttore e saggista. Numerose le sue collaborazioni con riviste italiane e straniere. Per Marlin ha curato la traduzione di: Wilkie Collins, Vita di un furfante; John Cleland, Gli amori di un damerino; Anthony Trollope, Troppo tardi per amare; George Gissing, Il giorno del silenzio La vera storia di Will Warburton; Joseph Sheridan Le Fanu, L’ospite maligno; nella collana “Quaderni metelliani” ha pubblicato il saggio Cava e il suo paesaggio negli anni del Grand Tour, mentre nella collana "Il viaggiatore incantato" il saggio Salerno e la sua baia. Testimonianze di viaggiatori, artisti e letterati inglesi e americanidal Cinquecento al secolo del Grand Tour.





 
©2006 ArteInsieme, « 010638408 »