Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Letteratura  »  Carlo Bordoni ha recensito Ambigue Utopie, di vari autori, edito da Bietti 14/06/2010
 

 

Ambigue Utopie , racconti di fantaresistenza a cura di Walter Catalano e Gian Filippo Pizzo, Milano, Bietti, 2010, pp. 400, € 22,00.

 

 

 

AMBIGUE UTOPIE, UNA RACCOLTA ILLUMINISTA

 

 

 

Bella idea, quel sottotitolo, “fantaresistenza”, che fa pensare alla lotta al fascismo, e dunque a una lettura di “sinistra” del futuro perché, come si legge, “la fantascienza, erede dell'utopia e dei contes philosofiques, dell'illuminismo e del positivismo, non può non essere considerata una narrativa progressista”. Del resto il titolo lo lascia intendere, col suo richiamo esplicito alla fanzine “Ambigua utopia”, di cui è uscita, proprio di recente, la ristampa anastatica in due volumi, per le edizioni Mimesis, a cura di Antonio Caronia e Giuliano Spagnul. E proprio di Caronia è la postfazione all’antologia. Un riflusso dell’ideologia, proprio a trent’anni dalla morte delle ideologie, decretata da Jean-François Lyotard nel suo ben noto La condizione postmoderna (1979)? Oppure un’originale, quanto inattesa incursione nell’ucronico e nel distopico?

Ambigue utopie, nel pieno della tradizione illuminista, lascia aperto il dubbio. Nella raccolta curata da Walter Catalano e Gianfilippo Pizzo per i tipi della Bietti (il cui patron, Tommaso Piccone, sta facendo opera meritoria di promozione della letteratura fantastica ad altissimo livello), convergono un po’ tutte le tendenze, vecchie e nuove, che hanno ad oggetto la rappresentazione di un futuro possibile molto vicino a noi, e soprattutto italiano. Niente paesi immaginari, e soprattutto niente Amerika, luogo mitico e scontato di ogni ambientazione fantascientifica.

Diciannove autori – Claudio Asciuti, Giovanni Burgio, Walter Catalano, Vittorio Catani, Piero Cavallotti, Vittorio Curtoni, Milena Debenedetti, Valerio Evangelisti, Domenico Gallo, Daniele Ganapini, Francesco Grasso, Gian Filippo Pizzo, Pierfrancesco Prosperi, Franco Ricciardiello, Umberto Rossi, Danilo Santoni, Roberto Sturm, Enzo Verrengia, Alessandro Vietti – e un’edizione accurata ne fanno un libro godibilissimo.

Buona lettura!


Carlo Bordoni

 

www.micromegas.splinder.com

 

 
©2006 ArteInsieme, « 08352245 »