Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Siti amici  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Il cerchio infinito  
 
Canti celtici  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Libri e interviste  
 
Intervista all'autore  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
 
 

  Il cerchio infinito  »  Il cerchio infinito - la recensione di Gloria Venturini 04/04/2010
 

Il cerchio infinito

di Renzo Montagnoli

Introduzione dell’autore

Prefazione di Fabrizio Manini

In copertina “Galassia M 104”

fotografata dal telescopio spaziale Spitzer della NASA

Elaborazione grafica di Elena Migliorini

Edizioni Il Foglio

www.ilfoglioletterario.it

ilfoglio@infol.it

Poesia silloge

Pagg. 70

ISBN: 978-88-7606-196 – 7

Prezzo: € 10,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono 53 le poesie che come segmenti circolari iniziano e concludono il meraviglioso libro IL CERCHIO INFINITO.

L'autore nell'introduzione illustra la silloge a  tema unico incentrato sulla vita e l'universo, sul  tempo e lo spazio, sulle incertezze e distanze,sulle imperfezioni che sono anima, scintilla d'eterno.

Dalla prefazione, scritta con parole mirate ed asciutte, si evidenzia la centralità dei sentimenti e delle emozioni, dell'universo uomo.  L'inquieta accettazione degli eventi nello spazio/tempo della vita è poeticamente scritta con sintesi e pienezza di maturità. Il segreto del cerchio infinito della vita sta nell'accettarla.

La prima poesia Il cerchio infinito elabora il concetto del panta rei, tutto scorre, fra atomi erranti... in una catena di indissolubili destini ... soffi di vita ritornati nell'eternità.  Sconcertante tanto da sembrare realistica la poesia Il tempo, dove l'autore si pone ai limiti del tempo stesso e guarda con humana pietas il destino dell'uomo, la distruzione del mondo e la rinascita in attimi di eterno.

In Una lacrima è il dolce ricordo di una lei che non c'è più ma ne rimane vivo il sogno. Nella lirica Le cattedrali del cielo vince la bellezza del tramonto che s'adagia nella notte, le parole teneramente accarezzano la profonda saggezza della  maestosa natura.

L'autore in un'analisi spirituale della propria essenza, trova  squarci di luce che s'aprono... il premio della fatica di conoscere la vita/ di sapere chi sono/ di vedere la cima/della sacra montagna.

 

 

Gloria Venturini

 
©2006 ArteInsieme, « 09044886 »