Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Un paese tra i monti  »  Il sogno di un’estate 01/07/2022
 
Il sogno di un’estate

di Renzo Montagnoli



A Erika



Quell’anno è ormai lontano

un’immagine confusa

che ogni tanto riappare

un’estate in montagna

di tanti anni fa quando

ancora ero un giovane

che veloce correva alla vita

e lei era un sogno nato all’improvviso

il più bel fiore di un prato

che riluceva al sole ardito.

Era freschezza, giovinezza

spensierata in quegli occhi cerulei

nella risata argentina

che apriva uno scrigno

di gioia per la vita.

Ah quanto ho amato

quel suo sorriso limpido

quella voce che avrei voluto

rinserrare nelle orecchie.

Era un fiore che richiamava

api ansiose di suggere il suo

polline, di bere alla sua corolla.

Se ne andò alla fine dell’estate

promise di tornare

ma non tornò.

Seppi solo dopo alcuni anni

che la morte la colse all’improvviso

ancora nello splendore

della sua giovane età.

Ed è ogni tanto, specie ora

che son vecchio, che ritorna

il sogno di un’estate

e mi illudo che quando

anch’io varcherò la porta

nell’affacciarmi sui Campi Elisi

ritroverò fra tanti fiori belli

quell’unico

che non sapevo

di aver rinchiuso nel mio cuore.



Da Un paese tra i monti


 
©2006 ArteInsieme, « 012067889 »