Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti  Poesie di Natale 

  Poesie  »  Generica  »  L’oro dei campi 06/07/2023
 

L´oro dei campi

di Renzo Montagnoli



Quando al fine arriva

il solstizio d´estate

e il sole scalda il corpo e il cuore,

caccia gli ultimi ricordi del freddo inverno,


è allora che il grano imbiondisce

E´ così che le spighe mosse dal vento

formano un mare dorato e ogni giorno

che passa il colore si ravviva;


braccia d´oro si protendono nel cielo

a cercare la falce che recide gli steli.

Schiere di uomini proni avanzano

nel campo a raccogliere la ricchezza


di questa terra così prodiga

quando la stagione è propizia.

Gli dei quasi sempre tendono

una mano a questi fragili mortali,


che seminano quando le foglie cadono,

che trepidano con la neve dell´inverno,

che sperano nella primavera

e che al caldo dell´estate


raccolgono i frutti del loro lavoro,

i semi dorati che nella macina

diverranno polvere bianca

con cui fare il loro cibo migliore,


il pane fragrante

che arricchisce la povera mensa.


Da Canti celtici


 
©2006 ArteInsieme, « 014248685 »