Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Cardiologia di Alessandro Ramberti 05/10/2006
 

Cardiologia

Hai detto che non mi capisci:

“Come puoi accettare
la mediocrità del tuo vissuto?
L'esile trama delle tue parole
non basta certo a riscattarla!”

Raccogliamo pagliuzze
e con le travi del risentimento
potremmo imbastire un'arca
per portare in salvo le nostre delusioni.

Non c'è più sponda,
la risacca ha bisogno di altri lidi,
di nuovi approdi la memoria
per farci sentire non solo
la somma di errori.

Fa' vibrare la palma della destra
in sintonia col polso e la sinistra
rendila un nido: il tuo respiro
sarà accompagnato,
i tuoi pensieri si faranno strada
con umiltà e coraggio.

Vedi? Povere sillabe
so darti, ma dietro
c'è più di un tuffo
al cuore.
 
 

 
©2006 ArteInsieme, « 010884534 »