Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Il Cardinale Ciabesca, di Michael Santhers 10/04/2021
 
Il Cardinale Ciabesca

di Michael Santhers



Un giorno il Cardinale Ciabesca

passeggiava nella tenuta a lui donata

da una coppia sterile

e mentre leggeva il suo sermone

di cui nemmeno lui era convinto

e preparato per un compleanno

della nobiltà del poso

ogni tanto inciampava

in qualche ciottolo rovente

e alzava gli occhi al cielo

come a voler dire

Signore...

non intralciare il mio cammino


A volte si fermava

e con mezzo inchino

come a voler ringraziare

i profumi estasianti

che si sprigionavano in suo onore


A un tratto sentì strani gemiti e lamenti

si fermò compunto come chi abituato

ai miracoli ma con riscontro


Volse la testa verso la fonte del suo orecchio

vide il grano ormai maturo

color oro inganno che si agitava senza vento


Con sorpresa ma poi non tanto si avvicinò

scorse ciò che i suoi occhi temevano di vedere

una coppia abbandonata tra l’estasi di un amore libero


D’un tratto pensò...che aberrazione nei luoghi

custoditi dal servo di Dio

ma poi ricordandosi che è nella natura

che l’amore si amalgama

accelerò il passo e tornò alla curia


Mentre rifletteva sull’accaduto

osservò la sua devota inserviente

che aveva delle forme che sfidavano la fede


La storia non va oltre

le ultime parole che io ricordo furono...

sorella che Dio luce di tutte le tempeste

..ci perdoni...amen....amen....


Da Poesie Cialtrone


 
©2006 ArteInsieme, « 010877454 »