Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  I cacciatori di felicitÓ, di Giuseppe Carlo Airaghi 10/04/2021
 
I cacciatori di felicità

di Giuseppe Carlo Airaghi



I cacciatori di felicità

si svegliano presto la mattina,

le albe sono brevi

e i granchi vanno a nascondersi sotto la sabbia

all’arrivo della luce.


I cacciatori di felicità

tracciano sentieri

seminando erba nei prati,

saranno i passi chi chi li segue

a disegnarli per loro.


I cacciatori di felicità

ascoltano il respiro dei f iumi di pianura,

raccolgono tra le pietre levigate

pezzi di legno risparmiati dalla corrente,

dai chilometri di ruvidi abbracci

e ne sanno fare arte.


I cacciatori di felicità

allevano grilli fuori stagione

per poggiare l’estate

sulla prime nevi d’inverno,

per portare nel taschino della giacca

la bellezza capace

di scaldare i giorni.


Da Quello che ancora restava da dire (Fara, 2020)


 
©2006 ArteInsieme, « 010877917 »