Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  ImmortalitÓ, di Nino Silenzi 01/07/2022
 
Immortalità

di Nino Silenzi



Se la vita e la morte

degli esseri viventi
e delle cose tutte
sono la linfa sempre fresca
della creazione e dell'evoluzione,

se anche la Terra
con i compagni Pianeti
e con il fulgido Sole
un giorno sparirà
risucchiata da un buco nero,

se tutto finirà
nell'immenso gorgo del Cosmo,
perché l'uomo si ostina
a desiderare l'immortalità?

So che questo desiderio
è irrealizzabile,
eppure in me inestinguibile.
Ma, se fossi immortale, novello Titone,
vivrei invecchiando, decrepita ruga,
senza amore e gioia.
Non sarei forse un dio senza vita?
Forse desidererei morire.
Meglio far parte, qui sulla Terra,
del gioco incessante della vita e della morte,
tassello infinitesimale, ma necessario,
del quadro cosmico.

Da Le strade della vita

 
©2006 ArteInsieme, « 012063419 »