Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Declamami una poesia, di Claudia Piccinno 01/07/2022
 
Declamami una poesia

di Claudia Piccinno



Convivio forzato esibito ostentato.

Neanche lo spazio di un caffè

una telefonata segreta

un libro galeotto.

Si contano i like

per misurare

la riuscita dell'inganno.

Si indossano gli abiti della festa

per mascherare il vuoto

di una routine maldestra.

Dal consenso virtuale

si desume

la qualità di un matrimonio,

fingere non è mai stato

così facile.

Un gioco da ragazzi...

Ostentato, esibito, recitato.

Declamami una poesia

dall'ultima stella a destra.

Nel forziere dei pirati

nell'isola che non c'è

giace il tuo cuore bambino

quello libero da ogni tornaconto

quello che si stupisce e vibra

ancora per il mio sorriso.


Da La nota irriverente (Il Cuscino di Stelle, 2019)

 
©2006 ArteInsieme, « 012063262 »