Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Il corpo di chi parte, di Patrizia Fazzi 24/11/2023
 

Il corpo di chi parte

di Patrizia Fazzi



Per la scultura di Aceves "Dalla parte dei vinti",

Sagrato del Duomo di Arezzo



Si spacca in due

il corpo di chi parte


ma una spina rimane

mentre ti stacchi


criniera

irta di ricordi,


pronta a incunearsi di nuovo

nella parte che resta


e si fa vela, scudo,

totem in alto levato

a scrutare la sorte


in attesa del ritorno,

della ricongiunzione

del migrante a sť.


Da Il tempo che trasforma (Prometheus, 2020)

 
©2006 ArteInsieme, « 013807244 »